Xayra – Resilience Blues

7

Good: il mood
Bad: l’esagerazione

xarya

Rock Sperimentale

Devo ammettere che sono molto soddisfatto. Non tanto dal disco in se quando dall’idea con cui è stato fatto. C‘è una pretesa forte e ambiziosa di non piegarsi al solito ma di osare. Questo è anche, se vogliamo, il punto debole del disco, che spesso si perde nelle nebbie dell’originalità, impantandosi in una pesante stranezza.

Sono affascinanti le atmosfere, fatte di tappeti synth e chitarre languide, intrecciate in sequenze di accordi che ricordano le armonie dei Fab Four. Ed è forse proprio qui il colpo di genio più grande, osare con i suoni elaborando melodie di spessore ma non estranee all’ascoltatore.

xarya2

Il pezzo che caratterizza più questo prodotto è Bye Bye, Myself, un’ondeggiante ballad che ricorda – si lo sto per dire – proprio i pezzi del solista John Lennon. E che altro, questo pezzo è troppo avvolgente e struggente per parlarne oltre.

Alcune tracce sono troppo lunghe e finiscono per stancare, ma nel complesso il disco è più che buono. Un buon consiglio è ascoltarlo in due trance, perchè in un solo colpo potrebbe sembrare inizialmente un po’ ostico.

E li trovate qui

Facebook
Bandcamp

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...